Francisco & Jana

Se le vostre azioni ispirano altri a sognare di più, imparare più, fare di più e trasformare di più, voi siete un leader.

John Quincy Adams

FRANCISCO DE MENDOZA

Figlio primogenito del Duca di Guadalajara (Castiglia), condannato a morte per alto tradimento, viene graziato dal re di Spagna a patto di intraprendere per lui una missione segreta e pericolosa nel Nuovo Mondo inesplorato. Autorizzato a scegliere dieci fidati compagni di viaggio anche tra i galeotti e i condannati a morte, Francisco parte per il Nuovo Mondo e fa tappa nella colonia di Hispaniola dove vivrà la sua prima grande avventura oltre oceano.

Uomo leale e onesto, non sopporta i gradassi e i presuntuosi perché mal si confà con il suo essere umile e mai arrogante. È un uomo incline al perdono e non si accanisce mai contro chi, pur sbagliando, si ravvede.

Curioso di scoprire ed esplorare terre ignote, mostra il massimo rispetto per i coloni in cerca di una nuova vita, per gli Indios e per le poche persone che si battono per i loro diritti. Non è un eroe sprezzante del pericolo, ma un attento stratega. Non egregiamente abile nell’uso delle armi, Francisco è invece un ottimo leader capace di trarre il meglio dalle persone, riuscendo a plasmare un grande gruppo di donne e uomini.

Jana guarda Fracisco con occhi curiosi e si chiede chi sia veramente il suo capitano. Dalle sue parole le è chiaro che non è un uomo in grado di leggere solo le carte militari, ma allo stesso modo anche quelle del cuore: carte indecifrabili ai tanti.


JANA VILAR

Donna di umili origini diventata fuorilegge suo malgrado, è dotata di un coraggio senza pari, ai limiti dell’incoscienza. È esperta di mimetismo e di lettura delle orme sul terreno. Gli anni trascorsi in una banda di razziatori l’hanno resa forte, veloce e resistente. La sua arma segreta è un pugnale nascosto in una guaina all’interno di uno stivale. Sa combattere meglio di un soldato ma nasconde sotto un modo di fare maschile e sbrigativo una sensualità che la rende molto attraente e che talvolta usa per carpire informazioni preziose ai malcapitati che vuole interrogare. Francisco la definisce l’angelo custode della spedizione per la sua abilità di apparire e scomparire d’improvviso agli occhi dei nemici, soprattutto delle spie e dei malviventi che seguono gli spostamenti della compagnia.

Il suo passato tormentato e la sua aspirazione a tornare un giorno a essere di nuovo una donna normale coinvolgono Francisco man mano che il viaggio prosegue e la conoscenza si approfondisce.

Mentre Jana lo precede di buon passo, Francisco indugia nell’osservare il suo ondeggiamento attraverso il completo verde attillato da esploratrice. La giovane si volta d’improvviso per chiamarlo con la mano. Una folata di vento le muove i capelli come le foglie di una palma.

Una risposta a "Francisco & Jana"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...